SBK Misano, Bassani: “Questo quarto posto è un nuovo inizio”

SBK Misano, Bassani: “Questo quarto posto è un nuovo inizio”© GpAgency

Prestazione convincente per il portacolori Motocorsa: "Alcune novità nei box mi hanno dato serenità, ora voglio avvicinarmi ai primi tre"

Dopo un inizio di stagione complicato, Axel Bassani è tornato ad annusare l’aria buona delle posizioni di testa grazie al quarto posto ottenuto in Gara 1 a Misano.

Misano, Bautista: "Mi sto divertendo, non penso al titolo"

Axel, finalmente al top


Un risultato arrivato al culmine di un’ottima prestazione, grazie alla quale l’italiano ha saputo insidiare i Fantastici Tre, prima di arrendersi alla rimonta di Michael Rinaldi.

Axel non può che essere soddisfatto: Rimontare dalle decima alla quarta posizione è un buon risultato - ha raccontato Bassani - ho sperato nel podio, ma oggi era un obiettivo impossibile perché Rinaldi ne aveva di più. Ci riproverò domenica”.

Cosa aveva Rinaldi più di me? Più gas - ha scherzato El Bocia - questa è la sua pista, perciò sono contento di essere riuscito a stargli vicino per tutta la gara, ma alla prossima occasione voglio arrivargli davanti”.

Il quarto posto rappresenta un nuovo inizio per Bassani, dopo un avvio di 2022 piuttosto opaco: “Rispetto all’anno scorso abbiamo cambiato tutto il team, eccezion fatta per il reparto elettronico, quindi abbiamo dovuto conoscerci nelle prime gare, adesso stiamo tornando pian piano nelle prime posizioni. Non sono contento della prima parte di stagione, ma da oggi possiamo fare uno step in avanti. Personalmente credo di essere più veloce del 2021, voglio continuare così”, ha proseguito l’alfiere Motocorsa.

Punto di partenza


L’obiettivo del #47 è mantenere gli standard mostrati nel weekend romagnolo, raggiunti anche grazie ad alcune novità all’interno del suo box: “Sono molto più tranquillo rispetto ai weekend precedenti perché abbiamo avuto dei cambiamenti all’interno dello staff e ne ho tratto immediato beneficio: il nostro metodo di lavoro è cambiato, non abbiamo fatto niente di speciale ma ha funzionato. Speriamo di aver trovato la giusta base. Avere un compagno di box potrebbe aiutarmi? No, non ne sento il bisogno. Rimango concentrato sul mio lavoro, cerco di fidarmi delle mie sensazioni”.

Il risultato di Gara 1 solidifica la posizione di Bassani come miglior Independent Rider: “Sì, sono il prima tra gli Indipendenti, ma a me piacerebbe stare con i primi tre. Ci proverò”, ha affermato con decisione il 22enne. Quando li ho visti davanti a me in Gara 1 ho pensato: ‘finalmente, come l’anno scorso’. Toprak, Jonathan e Alvaro hanno ancora qualcosa in più quando cambiano passo, ma non siamo distanti”, la conclusione di Axel.

Un mito lungo 80 anni: in edicola dal 14 giugno il libro su Giacomo Agostini

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi