Grande battaglia per la pole nel mondiale Supersport in Argentina con Corentin Perolari capace di confermarsi al comando della tabella dei tempi, mentre Randy Krummenacher e Federico Caricasulo sono fuori dai primi cinque.
Con l'aumentare della temperatura della pista, è diventato sempre più difficile impostare un tempo sul giro competitivo. Ma dopo aver siglato il miglior crono anche in FP2 ieri, Corentin Perolari su Yamaha GMT94 ha dominato la sfida con il cronometro anche oggi, conquistando la sua prima pole Supersport mondiale.

RISULTATI A SORPRESA - A differenza del mondiale Superbike, i tempi sul giro sono aumentati durante la sessione. Alla fine, Corentin Perolari ha dimostrato che il suo ritmo del venerdì non era un caso e ha stampato la pole position a poco meno di un decimo di secondo dal biellese Ayrton Badovini: il portacolori del Team Pedercini Racing torna così in prima fila per il secondo round consecutivo. Terzo crono per un pilota che punta a mantenere vive le sue aspirazioni al titolo: Jules Cluzel, alfiere del team GMT94 Yamaha, che punterà capitalizzare il vantaggio della prima fila.

Ad aprire la seconda fila, il poleman di Magny Cours Kyle Smith: il pilota britannico è ancora alla ricerca del primo podio dell'anno. Quinto posto per un altro pilota Kawasaki: il campione del mondo 2017 Lucas Mahias. Il leader del campionato Randy Krummenacher prenderà il via dal sesto posto.

In terza fila Isaac Viñales, alla ricerca del secondo podio consecutivo. A rendere la gara ancora più avvincente, l'ottavo crono in Superpole per  Federico Caricasulo: secondo in classifica iridata e in lotta per il titolo, è chiamato a fare una partenza al fulmicotone se vuole tenere aperti i giochi. A completare la top ten Christian Stange e l'ungherese Peter Sebestyen, entrambi su Honda.

C’è da aspettarsi belle rimonte anche fuori della top ten, con Hikari Okubo undicesimo davanti alla MV Agusta di Raffaele De Rosa e con Thomas Gradinger autore del tredicesimo crono.

Qui la classifica della Superpole.