Conclusa da poco la stagione 2019 con il podio di Bruno Ieraci in Qatar, il Kawasaki GP Project annuncia già le prime anticipazioni per il prossimo anno. Il team spoletino di Alessio Altai, infatti, ha già delineato ‘tre quarti’ della sua lineup, come ha dichiarato il team-principal, e rilancia la sua battaglia alle posizioni di vertice della Supersport 300 mondiale. Proseguirà dunque il progetto iniziato quest’anno con Bruno Ieraci, che correrà con la Kawasaki Ninja 400 preparata da GP Project anche nel 2020, ma il pilota abruzzese sarà affiancato da due nuovi arrivi importanti.

Le new entry sono Leonardo Carnevali, proveniente dal CIV ed alla sua prima esperienza mondiale nel 2020, e Kevin Sabatucci, alla sua seconda stagione nel mondiale Supersport 300 nel quale ha già conquistato una vittoria. Ad affiancarli ci sarà un quarto pilota ancora da identificare.

SI PUNTA AL TOP -  “Sono molto contento di poter annunciare oggi tre quarti della nostra lineup per la prossima stagione”, ha detto Alessio Altai..” Bruno sarà con noi per la seconda stagione, non partiremo da zero come nel 2019 e vogliamo migliorare, ripartendo dal Qatar in cui abbiamo ottenuto il podio, con la consapevolezza di avere il potenziale per puntare al top. Così come puntiamo al top con Kevin Sabatucci, un pilota che ha già vinto nel mondiale in questa stagione e con il quale siamo convinti di poter fare un percorso importante nel suo primo anno con Kawasaki. Leonardo Carnevali sarà al suo esordio, è un pilota giovane che è cresciuto molto nel CIV e con il quale siamo felici di iniziare un percorso di crescita che passerà anche per la presenza nel campionato otaliano, che si dimostra una grande filiera di talenti.

“Confermeremo la presenza di quest’anno, con 4 piloti, stiamo valutando le opzioni, ma intanto siamo contenti di annunciare i nostri primi 3 piloti e siamo doppiamente contenti del fatto che siano italiani, con un progetto che vuole valorizzare i giovani talenti del nostro Paese!”

I PILOTI - Bruno Ieraci, al secondo anno con il team spoletino, è reduce da una conclusa con il podio nell’ultimo round dopo essersi messo in mostra per tutta la stagione.

Leonardo Carnevali, 20 anni, farà il suo esordio nel mondiale Supersport 300 dopo anni di esperienza nel CIV, di cui gli ultimi due in sella alla Kawasaki, partecipando anche al Campionato Italiano Velocità nel ritorno del Kawasaki GP Project nella rassegna nazionale.

Kevin Sabatucci, invece, sarà al suo secondo anno completo nel mondiale Supersport 300, dopo una stagione che l’ha visto protagonista di una vittoria e di ottime prestazioni, mettendosi in luce con l’unica vittoria siglata da un marchio differente da Kawasaki. Per l’ascolano sarà dunque un esordio in sella alla Ninja 400, con il Kawasaki GP Project .

Una lineup dunque per ora tutta italiana, all’interno di una struttura come il Kawasaki GP Project che da anni valorizza proprio i talenti azzurri, in questo caso, tra l’altro, tutti e 3 con dei percorsi di formazione avvenuti nel Campionato Italiano Velocità.