Andrea Locatelli vince e convince a Phillip Island. Il rookie del team Bardhal Evan Bros si attesta come uno dei favoriti della stagione, cogliendo la vittoria della prima gara 2020 con un successo perentorio, e ben 5”8 di margine sulla MV Agusta di Raffaele De Rosa, primo degli inseguitori.

Nella prima gara stagionale della Supersport, caratterizzata da un pit stop obbligatorio entro il decimo giro, completa il podio Jules Cluzel, penalizzato di 80 millesimi, per aver infranto il tempo al pit. Segue l’altra Yamaha del team GMT94 guidata da Corentin Perolari, che riesce a piegare Lucas Mahias dopo una dura bagarre all’ultimo giro. In sesta piazza chiude Hannes Soomer, seguito da Steven Odendaal e Manuel Gonzalez. Mentre completano la Top 10, un buon Federico Fuligni e Isaac Vinales.

Chi manca all’appello è quindi il campione in carica Randy Krummenacher, che ha distrutto la sua MV Agusta finendo a terra alla prima curva del primo giro, nella foga di rimediare a una brutta partenza, condizionata da un presunto jump start.

In salita anche l’avvio di campionato di Philipp Oettl, rotolato in curva 2 al settimo giro, mentre occupava un’ottima quinta piazza.

Le parole dei protagonisti


"Sono molto felice. Sapevo prima della partenza che sarebbe stata una gara molto difficile", ha detto Cluzel a fine gara. Non è stato un weekend semplice per Jules, ma il francese è soddisfatto del terzo posto di Phillip Island: "Dovevo dare qualcosa in più perché abbiamo più o meno faticato per tutto il weekend. È un gran risultato arrivare sul podio, 16 punti sono un buon inizio di campionato. Ho avuto una brutta caduta ieri - ha aggiunto - quindi è piacevole riuscire a ritornare ad essere competitivo sulla moto. Se fossi stato un pochino più rapido nel secondo settore avrei potuto battagliare per la seconda posizione, ma è stata comunque una buona gara. Abbiamo informazioni su cui lavorare per la prossima gara e per battagliare per il campionato, che è il mio obiettivo".

Soddisfatto anche Raffaele De Rosa, che si gode il secondo posto conquistato in gara: "Sono molto contento per questa posizione, era molto facile fare degli errori oggi, per la difficoltà del flag to flag, e quando siamo partiti si è alzato il vento e quindi era molto facile sbagliare. Sono riuscito a fare una bella gara. Ce l’ho fatta, sono felice. Voglio ringraziare la squadra, la mia famiglia e tutti".

Più efficace che ciarliero, Andrea Locatelli, che al termine della gara ha voluto sottolineare la perentorietà del suo successo: "Grazie a tutti i fan venuti qui a Phillip Island. Questa pista è bellissima e la gara è stata difficile per il vento, ma siamo comunque fortissimi, quindi abbiamo spinto e ho vinto".