Il mondiale Superbike 2020 ha il suo nuovo calendario post-Coronavirus e tornerà in azione nel fine settimana dal 31 luglio al 2 agosto insieme ai mondiali Supersport e Supersport 300, che scenderanno in pista con una gara in più per ciascuna delle due categorie, il sabato al termine delle sessioni della Superpole.

La Superpole del WorldSSP300 precederà la Last Chance Race e poi sarà la volta di Gara 1 del mondiale Superbike, di Gara 1 del mondiale Supersport e di Gara 1 del mondiale Supersport 300. Questo significa che tutte e tre le classi scenderanno in pista per le gare già dal sabato.

Entrambi i campionati Supersport continueranno a regalare spettacolo ai weekend del mondiale Superbike, del quale seguiranno lo stesso calendario e le stringenti misure per prevenire la diffusione del COVID-19.

I talenti del futuro


Prima di tutto è un grande onore annunciare il ritorno in pista di tutte le tre categorie in totale sicurezza”, ha detto Gregorio Lavilla, Direttore esecutivo delle Aree Sporting & Organization del WorldSBK. “La storia dei mondiali Supersport e Supersport 300 arricchisce il paddock della Superbike spesso regalando alcune delle gare più combattute di tutta la stagione oltre a permettere ai talenti del futuro di sbocciare sul palcoscenico mondiale.

Il 2020 ha visto tanti ostacoli ma grazie al grande lavoro, alla tenacia e alla determinazione di tutte le parti coinvolte torneremo in pista con tutte e tre le classi. Ora non vediamo davvero l’ora di tornare in azione a Jerez e di ridare il benvenuto a tutti coloro che fanno parte del paddock”, ha concluso Lavilla.

MotoGP, Aprilia: Smith al posto di Iannone