Sotto il sole rovente di Jerez de la Frontera è andata in scena la prima gara di questo weekend per la classe Supersport600 del Campionato del mondo Superbike.
A spuntarla su tutti, in gara 1, è stato Andrea Locatelli con la Yamaha del team Bardahl Evan Bros. Bene anche il portacolori MV Agusta Raffaele De Rosa, arrivato quinto.

La gara


Ha aspettato qualche giro rimanendo in seconda posizione, ma da metà gara ha preso il controllo del gruppo e ha spinto fortissimo fino alla fine chiudendo con un distacco di tre secondi sugli avversari.
Sembrava già scritta la gara 1 della Supersport600 dopo i turni di prove libere e anche la Superpole che hanno visto sempre l'italiano Locatelli al comando.
Ai suoi avversari, Andrea, ha lasciato solo le briciole: sul secondo gradino del podio, al suo fianco, è salito Jules Cluzel mentre terzo è arrivato Philipp Oettl del team Kawasaki Puccetti Racing.
Ma la gara non è stata soltanto all'insegna di Locatelli. Bella prestazione di Raffaele De Rosa che ha conquistato il quinto piazzamento. Per quel che riguarda gl altri piloti "azzurri" segnaliamo Federico Fuligni che è arrivato tredicesimo e Luigi Montella quindicesimo.
Grande peccato per Axel Bassani caduto all'ultimo giro dopo che era riuscito a restare tra i primi dieci per tutto il corso della gara.

La classifica


Oltre ai già citati Locatelli, Cluzel e Oettl, in quarta posizione si è piazzato Lucas Mahias riuscito a spuntarla su De Rosa grazie ad una gran bagarre che li ha visti protagonisti fino al traguardo finale.
Ancora in top ten sono arrivati, in sesta posizione, Steven Odendaal, mentre la settima è andata a Corentin Perolari. A chiudere la top ten Manuel Gonzales, Can Oncu e Hannes Soomer.

Le dichiarazioni di Locatelli


Al parco chiuso, uno stanchissimo Locatelli ha commentato la sua gara: “E' stato un lavoro incredibile quello che abbiamo fatto, il team sta lavorando molto bene e quelli conquistati oggi sono ottimi punti. Qui a Jerez è veramente molto caldo ma è così per tutti. Domani dobbiamo capire meglio come fare a mettere più gap tra noi e gli altri.”

SBK, Jerez, Gara 1: vittoria di Redding, chapeaux per Melandri