Il mondiale Supersport 2020 sembra proprio aver trovato il suo dominatore in Andrea Locatelli: il giovane bergamasco ha colpito ancora, piazzando la quarta vittoria consecutiva sulle quattro gare disputate quest’anno nel mondiale Superbike. Il portacolori del team Evan Bros ha dominato anche a Portimao.

Il primo degli inseguitori di Andrea Locatelli è transitato sotto la bandiera a scacchi ben 8 secondi e 3 decimi dopo il bergamasco: si tratta del francese Lucas Mahias, con l’unica Kwasaki nelle prime nove posizioni.

Sul terzo gradino del podio un ottimo Raffaele De Rosa sulla MV Agusta. Il pilota campano è stato bravo a bruciare per soli 11 millesimi l’offensiva del transalpino Cosentin Perolari, quarto al traguardo. Della volata per il terzo posto ha fatto parte anche Isaac Viñales, che ha avuto la peggio fra i tre, concludendo quinto, ma a soli 7 millesimi da Perolari.

Locatelli da record


Kenan Sofuoglu ha vinto quattro gare consecutive nel mondiale Supersport in tre occasioni, l'ultima nel 2017. Ora Locatelli ha eguagliato questo record nella sua prima stagione, imponendosi dopo un'epica battaglia nei primi 11 giri dei 17 giri di gara.

Locatelli, infatti, ha lottato con Jules Cluzel per quasi tutta la gara. Anzi, allo start erano stati proprio Cluzel e Perolari ad andare avanti, ma al secondo giro il bergamasco è andato al comando e ha cominciato a guadagnare terreno, arrivando ad accumulare un distacco di circa un secondo. All'undicesimo giro Cluzel ha abbassato di mezzo secondo il suo tempo e ha portato il divario da Locatelli a 6 decimi, ma mentre spingeva forte è uscito alla curva 5. È stato bravo a rimontare e continuare la gara, concludendo in sesta posizione.

Lucas Mahias sulla Kawasaki di Puccetti Racin  è riuscito ad approfittare dell'errore di Cluzel per siglare il secondo posto con Raffaele de Rosa sulla MV Agusta a completare il podio dopo una titanica battaglia a tre fino al traguardo con Corentin Perolari e Isaac Viñales.

La top ten


Settima piazza alle spalle di Cluzel per il tedesco Phillip Oettl, davanti a Steven Odendaal e Hannes Soomer, arrivati al traguardo nell'ordine, ma separati di meno di un centesimo. A completare la top ten, il campione della Supersport 300 Manuel Gonzalez.

Per quanto riguarda gli altri italiani, Axel Bassani si è piazzato tredicesimo, mentre Federico Fuligni con la seconda MV Aguta, Luigi Montella e Kevin Manfredi hanno dovuto rimandare a domani l’appuntamento con la bandiera a scacchi.

Diciannovesima posizione per Maria Herrera, convocata in corner per sostituire l’infortunato Hikari Okubo.

SBK Portimao, in Gara 1 Rea regala la vittoria 150 a Kawasaki