La SBK di Aragon propone una bella novità, (quasi) tutta verde ed italiana: direttamente da Parma, è arrivato il team Blackflag Motosport, squadra tricolore che schiera in 600 la Kawasaki Ninja ZX-6R numero 43, affidata al giovane Stefano Valtulini.

Per il ventiquattrenne di Calcinate - Bergamo - è la prima wild card stagionale, da affrontare nel miglior modo possibile:Sono molto felice di essere qui - le parole di Stefano, entusiasta al Motorland - perché io ed il team avevamo pensato ad un paio di partecipazioni mondiali, sicché, eccoci belli pronti e carichi in mezzo alla mischia.Vogliamo fare bene in Spagna, dando il massimo del nostro potenziale. Personalmente, mi piacerebbe lottare per la top ten, vedremo di trovare subito il ritmo giusto insieme ai ragazzi”.

Anche Filippo Delmonte, PR della struttura emiliana, è fiducioso e propositivo: "Abbiamo lavorato sulla nostra moto, adattandola al regolamento mondiale - spiega - e speriamo di lottare nel gruppo dei migliori. Sappiamo che sarà una bella sfida, ma noi non ci tiriamo indietro, anzi: siamo qui per portare a casa buone soddisfazioni".

Valtulini, peraltro, ha gareggiato in Moto3 con Honda e Mahindra, mettendosi in luce nel paddock dei prototipi. Con le derivate di serie, Stefano ha speso una “carta selvaggia” a Misano, nel 2018. Quest’anno, ottimo inizio per lui ed il team Blackflag, due volte a podio nel secondo round del CIV disputato al Marco Simoncelli, ed una eventuale seconda wild card nei progetti, magari a Magny - Cours, in Francia.

 Il lavoro di Pirelli dedicato al doppio weekend spagnolo di Aragòn