Sono Jeffrey Buis (MTM Motoport Kawasaki) e Hugo De Cancellis (Trasimeno Yamaha) i migliori al termine del venerdì di libere della Supersport 300 per il primo dei due appuntamenti sul tracciato di Aragon. Si rivede in pista il team 2R Racing dopo il ban ricevuto a Jerez per il mancato uso delle mascherine. 

Nessun rispetto per le regole: team 2R Racing rispedito a casa

Gruppo A


L’olandese Jeffrey Buis ha cominciato alla grande il primo dei due weekend di Aragon. Il pilota del team Motoport Kawasaki ha fatto segnare il miglior tempo al mattino (2’08”198) ritoccandolo poi nel pomeriggio con un 2’07”796 che gli vale la testa della classifica combinata. Segue lo spagnolo Orradre, terzo al mattino dietro a Meuffels ma secondo nella combinata grazie al 2’07”964 fatto segnare nel pomeriggio. Quarto posto per il francese Gimbert davanti all’altro spagnolo Rodriguez Nunez per il riammesso team 2R Racing. 

Ieraci è il migliore degli italiani, sesto, ma non ha migliorato il tempo di questa mattina (2’08”779) girando in 2’08”910, davanti a Kalinin, Rovelli, Carrion e Mika Perez a chiudere l’ideale top 10 della combinata nella quale 8 piloti su 10 hanno migliorato i crono della mattina. 

Altri italiani in classifica: 13° Grassia, 17° Gennai, 19° Aloisi, 23° Gaggi 

Gruppo B 


Nel secondo gruppo succede l’opposto rispetto al gruppo A, ovvero nella top 10 nessuno ha migliorato nel pomeriggio, confermando la prestazione del primo turno di libere. Hugo De Cancellis è stato il più veloce del suo gruppo con il 2’07”623 fatto segnare questa mattina a dispetto del 2’09”318 del pomeriggio. A soli 12 millesimi dal francese del team Trasimeno troviamo l’olandese Deroue, ormai uno degli specialisti della Supersport 300, e a poco più di 3 decimi dalla coppia di testa c’è Ana Carrasco. Quarto è Kevin Sabatucci a 18 millesimi dalla Carrasco. 

La differenza tra il Gruppo A ed il Gruppo B sta proprio in questo: mentre nel gruppo A solo due piloti hanno girato sul 2’07, nel gruppo B ci sono 4 piloti sul 2’07 basso-2’07 alto. 

Seguono Meikon Kawakami, Bercot, Edwards, Okaya, Konig e Ton Kawakami a chiudere la top 10. A conferma di quanto detto in apertura, solo un pilota dei primi 10 ha migliorato il crono del pomeriggio rispetto a quello della mattina, ovvero il ceco Konig. 2’08”257 contro il 2’09”606 di questa mattina.

Fuori dalla top 10 nomi importanti come l’inglese Booth-Amos, Bahattin Sofuoglu, vincitore a Jerez e Thomas Brianti, alle prese con le difficoltà del primo contatto con Aragon. Gli altri italiani: 11° Coppola, 18° Brianti, 20° Mastroluca, 23° Ioverno, 26° ed ultimo Zanca.

SBK Aragon: gli orari TV di Sky e TV8