Quando sembrava tutto apparecchiato per una Superpole “in famiglia” con Ton Kawakami davanti al fratello Meikon, ecco che dal “nulla” e senza scia spunta Jeffrey Buis che stampa anche il nuovo record della pista di Aragon in 2’06”450 cancellando il precedente record. 

Un primo turno di Superpole, in attesa della Last Chance Race, in pieno stile Supersport 300 con tanti piloti tutti attaccati che si tirano a vicenda per cercare la prestazione. Tante le uscite di pista ma soprattutto anche tanti tempi cancellati per track limits. A farne le spese i vari Okaya, Huertas, Ieraci, Sofuoglu, Brianti, ancora Sofuoglu, Edwards, Bercot, Carrion e De La Vega.

La sequenza di giri veloci inizia con Ana Carrasco in 2’08”3, poi Rodriguez Nunez in 2’08”0, Buis si porta in testa con 2’07”6 abbassandolo a 2’07”1 vicino alla pole dell’anno scorso di Gonzalez in 2’06”9.

Meikon Kawakami stampa il giro veloce in 2’07”0 ma arriva come un missile suo fratello Ton con la Yamaha che gli rifila addirittura mezzo secondo girando in 2’06”547. La famiglia Kawakami sembrava in controllo della qualifica fino agli ultimi secondi ma Buis ha rovinato i piani del duo nippo-brasiliano.

La prestazione dell’olandese è incredibile per il fatto che abbia girato da solo e senza avvalersi delle scie di altri concorrenti. Dopo due caschi arancio nei primi due settori, il capolavoro è arrivato sia nel T3 che nel T4 per prendersi la pole position con il nuovo record della pista in 2’06”450. Battuto per 77 millesimi il compagno di squadra Meuffels, doppietta Motoport Kawasaki. Ieraci migliore degli italiani in quinta posizione, strappata proprio all’ultimo momento utile. Male Ana Carrasco, solo 15^ ed in grande difficoltà, ancora peggio fa De Cancellis che chiude 22° 

Gli altri italiani: 7° Brianti, 16° Sabatucci, 18° Rovelli, Aloisi 27° 

Last Chance Race


10 giri tirati per tirare fuori gli ultimi sei piloti da aggiungere ai 30 già qualificati di diritto dopo le libere di stamattina. Gara incredibile con tanti piloti tutti attaccati e con la possibilità ognuno di vincere questa gara di ripescaggio. Alla fine ci riesce Kroh in volata sul brasiliano Macan e sul nostro Mirco Gennai, bravissimo a prendersi la terza posizione davanti ai più quotati Van Straalen e Diaz. Mastoluca si prende l’ultimo spot utile per partecipare alla prima gara di oggi pomeriggio.

Blin è il primo degli esclusi davanti a Di Sora, Bramich, Grassia. Gaggi e Ioverno gli alti italiani in classifica.

SBK Aragon: Rea da record in Superpole