Senza storia ancora una volta la gara della Supersport 600. Locatelli, dopo la pole di questa mattina, centra anche il sesto successo consecutivo davanti a Cluzel e Oettl. Buonissima la quarta posizione finale di De Rosa, arrivato a 1”5 dal tedesco. 

Aragon avrebbe potuto cambiare un po’ la storia di questo Mondiale 2020, ma alla fine sono emersi i soliti valori in campo.

La gara


Una partenza non perfetta di Locatelli permette alle due Kawasaki Puccetti di Mahias ed Oettl di prendere la testa della gara con Locatelli e Cluzel alle loro spalle. Ma il duo Puccetti dura solamente un giro in testa alla gara grazie ad un Mahias un po’ troppo pasticcione ed Oettl ancora non avvezzo alla testa della gara.

Le gerarchie si ristabiliscono già al secondo passaggio con Cluzel e Locatelli a fare l’andatura e il tedesco Oettl a mettersi al sicuro in terza posizione davanti a Mahias. Dopo un paio di confronti tra le due Yamaha, Locatelli rompe gli indugi portandosi davanti a Cluzel mettendo fine ai possibili sogni di gloria del francese, che non riesce a reggere il passo della Yamaha numero 55.

Incredibile il cambio di marcia messo in atto dal pilota bergamasco, che stampa anche il nuovo record della pista in 54”1, togliendo mezzo secondo dal record che resisteva da 5 anni (Jacobsen con la Kawasaki nel 2015 in 54”6). Con la vittoria ormai in pugno, Locatelli può permettersi di “rilassarsi” forte di un vantaggio di 4” su Cluzel, che a sua volta ha un buon margine su Oettl. De Rosa, dopo uno start non felicissimo, è riuscito a riprendere Mahias e portarsi in quarta posizione. Punti importanti per il pilota campano e la MV, dopo la squalifica dell’Australia

Ultimo giro 


Con vittoria e podio ben definiti, il focus è sulla lotta per le altre posizioni in top 10 e per i punti. Odendaal, Vinales, Gonzalez e Webb hanno dato vita ad una bella battaglia per la sesta posizione, vinta poi dal sudafricano proprio sul traguardo contro il cugino di Maverick. Benissimo il campione della 300 Gonzalez, altri punti in cascina, bene anche Webb per la gioia del suo team manager Toseland. 

A punti anche Perolari, Ruiz Carranza, Fuligni, Oncu, Maria Herrera, che sostituisce Manfredi nel team Altogoo Yamaha, Hobelsberger. Bassani è 18° con Montella 21° ed ultimo, out Soomer, Valtulini, Epis, Sebestyen.

La top 6 


1.     Andrea Locatelli (Bardahl EvanBros)

2.     Jules Cluzel (GMT 94) + 3.221

3.     Philipp Oettl (Puccetti Racing) + 5.206

4.     Raffaele De Rosa (MV Agusta RC) + 6.387

5.     Lucas Mahias (Puccetti Racing) + 10.563

6.     Steven Odendaal (EAB Ten Kate) + 14.968