Un altro vincitore diverso in questo inizio di Mondiale Supersport 300. Dopo la pole, Jeffrey Buis si è portato a casa entrambe le gare, una in modo perentorio mentre l’altra di astuzia davanti al nostro Thomas Brianti. Diamo i voti ai protagonisti!

Jeffrey Buis - 10 e lode 

Quinto vincitore diverso nei primi tre round della stagione. L’olandese Jeffrey Buis ha fatto bottino pieno dopo la pole positione del sabato pomeriggio vincendo in solitario Gara 1 e d’astuzia Gara 2 di domenica davanti a Thomas Brianti. 

Thomas Brianti - 10 

Crescita esponenziale del rookie di categoria e campione italiano in carica. Decima posizione in gara-1 ma il vero capolavoro Thomas lo fa con la gara di domenica sfiorando la vittoria dopo aver impensierito il vincitore di gara-1 Buis.

Scott Deroue - 9 

Soprattutto nella seconda gara nella quale si è giocato la vittoria fino alla fine con il suo compagno di box Buis ed il nostro Thomas Brianti. Grazie al terzo posto si rilancia in campionato dopo la caduta di sabato pomeriggio nell’ultimo giro della gara

Ana Carrasco - 8

Come una formichina, porta a casa punti importati nell’economia del suo Mondiale sulla strada verso il secondo titolo di categoria. Un peccato la qualifica, chiusa in quattordicesima posizione ma un plauso per la grande rimonta di gara-2 che l’ha portata alla quarta posizione finale

Mika Perez - 7 

A differenza del suo socio di team, meglio gara-1 chiusa con il podio che gara-2 finita con una scivolata mentre era nel gruppo di testa. Se Buis e Deroue non sono scappati subito ad inizio gara, parte del merito è anche suo

Koen Meuffels - 7

Voto soprattutto per gara-2 per la mega rimonta dalla 35^ posizione alla nona posizione finale, dopo la squalifica per irregolarità tecniche al termine di gara-1 di sabato pomeriggio. Sta facendo più fatica del previsto rispetto agli esordi con la KTM 

Unai Orradre - 6 

Tempi duri anche per il vincitore della prima gara di Jerez, lo spagnolo Orradre. Le Yamaha avevano qualcosa in meno delle Kawasaki sui rettilinei di Aragon e lui era costretto a fare i salti mortali per recuperare quello che perdeva. Migliore comunque della pattuglia Yamaha. 

Bahattin Sofuoglu - 5 

Dalle stelle alle stalle per il nipote del grande Kenan Sofuoglu. Dopo la vittoria di Jerez sembra essersi perso per strada racimolando solo due quinti posti e tanta ghiaia nelle due gare di Aragon 1. Avrà subito modo di rifarsi con il secondo appuntamento sempre ad Aragon.