Andrea Locatelli non si ferma più. Il rookie del team Bardhal Evan Bros ha replicato quanto fatto lo scorso weekend, centrando la terza vittoria sulla pista di Aragon, nonché l'ottava consecutiva in stagione. 

Un dominio assoluto, che Isaac Vinales aveva tentato di contrastare in partenza, portandosi al comando - giusto per una manciata di secondi - grazie a un ottimo spunto. Un bello start vanificato da un largo, che ha spalancato la porta a Locatelli, prima, e Jules Cluzel, poi. 

Come da prassi, presa la testa della corsa il bergamasco ha salutato la compagnia, viaggiando indisturbato verso la la bandiera a scacchi. Lì, dove ha messo in buca la palla numero otto, con 6 secondi di vantaggio su Raffaele De Rosa, che al settimo giro ha archiviato la pratica Cluzel, lasciando al francese il gradino più basso del podio.

Alle spalle della Yamaha GMT94, le due Kawasaki del Team Puccetti Racing, con Lucas Mahaia che ha avuto la meglio sul compagno di squadra, Phillip Oettl, per un secondo. Completano la Top 10 Manuel Gonzales, Peter Sebestyen e il portacolori del team WRP Wepol Racing, Danny Webb.

Dopo l'arrembante partenza, non è riuscito a completare la gara Vinales, finito ruote all'aria, in curva 15, nel corso del sesto giro, giusto due giri più tardi di Can Oncu. Gara da dimenticare anche per Odendaal, caduto, invece, durante la prima tornata.

La classifica


SBK Teruel: Rinaldi nella storia, prima vittoria nel Mondiale in Gara 1