I due giri completati domenica potrebbero essere gli ultimi della stagione per Jules Cluzel. Il pilota francese, in quel momento leader della gara, è stato tamponato da De Rosa prima della staccata di curva 1 ruzzolando via insieme all’italiano nella via di fuga. 

SSP600 Teruel, Gara 2: la Nona Sinfonia di Locatelli. Cluzel KO

Mentre De Rosa è riuscito a rialzarsi, Cluzel è rimasto a terra tenendosi quella gamba sinistra più volte martoriata negli anni passati da varie cadute e traumi. Jules è stato portato via in barella dal luogo dell’incidente e caricato sull’ambulanza verso il centro medico per i controlli del caso.

Ancora la gamba sinistra


Dal centro medico, Cluzel è stato trasportato subito all’ospedale di Alcaniz per indagini approfondite sulla gamba sinistra. Indagini che sono state una bella mazzata per il francese, secondo in classifica mondiale dietro a Locatelli: frattura di tibia e perone della gamba sinistra. Una gamba sinistra già martoriata nel recente passato, soprattutto la caviglia, messa a dura prova anche nel 2018 con la caduta in Qatar nell’ultima prova del Mondiale Supersport. 

Questo infortunio si va a sommare a tutti gli altri di Jules nella sua carriera in Supersport, a cominciare da quello del 2015 mentre era in lotta con Sofuoglu per il titolo, caviglia sinistra malconcia e stagione finita. 

Sono tanti i messaggi di incoraggiamento a non mollare ricevuti dal francese in queste ore mentre veniva trasportato in ambulanza da Aragon verso la Francia dove verrà operato nei prossimi giorni dal professor Pierre Metais, che già conosce la situazione della gamba, per ridurne la frattura. 

Campionato: fine corsa


Mi sono trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato e sfortunatamente si è trasformato in un incubo” scrive sul suo profilo Instagram Cluzel dall’ospedale di Alcaniz riferendosi all’incidente che lo ha visto coinvolto. 

Solamente dopo l’intervento al quale verrà sottoposto il pilota francese per ridurre la frattura conosceremo i tempi di recupero per rivederlo in pista ma, con 6 gare ancora da disputare per la chiusura di questa stagione, il suo campionato può dirsi concluso qui

La sfortuna ci vede benissimo con il pilota francese, vittima di una serie di infortuni mentre si sta giocando il Mondiale. In questo senso lo si può accostare a Dani Pedrosa per il numero di ossa rotte nella sua carriera in Supersport.