Vinto il titolo mondiale Supersport con Andrea Locatelli, il team Evan Bros punta ora a chiudere in bellezza un campionato dai toni record. Prima missione, Magny - Cours, pista nuova per il bergamasco numero 55. Seconda tappa, Estoril, teatro che ospita le derivate di serie new generation per la prima volta.

Finita la missione, il Loka salterà da 600 a 1000, cioè, da R6 a R1, sempre per Yamaha. La squadra di Fabio Evangelista dovrà, invece, pensare ad una valida alternativa 2021, offrendo moto e tecnici di livello al nuovo arrivato. Stando ad insistenti indiscrezioni, il nome, anzi, i nomi già ci sono.

In alto alla lista delle preferenze abbiamo un figlio d'arte, tedesco. Si chiama Philipp Oettl, attuale titolare nella squadra Kawasaki di Manuel Puccetti. Papà Peter, ex Motomondiale, segue il suo prediletto in ogni gara e ne fa da consigliere: la famiglia teutoni ne sa di corse ed è apprezzata da tutto l'ambiente.

Candidato per la formazione giallo - blu pure Manuel Gonzalez, talento spagnolo in forza nel team ParkinGO. Il diciottenne madrileno rappresenta una sfida futura dal sicuro avvenire, essendo già titolato nella 300 internazionale. Lui, come Oettl, è un rookie che sta ben impressionando. 

Altri suggerimenti dicono che Philipp stia anche parlando con GMT94, equipe francese che attende il rientro di Jules Cluzel, infortunato e sostituito da Kyle Smith. Tra tutte queste interessanti teorie, Evangelista continua la negoziazione con Marc Bongers, manager BMW che vorrebbe affidare le nuove M 1000 RR alla formazione romagnola: "Stiamo parlando - conferma Evan - trovando un accordo. Bisognerà vedere se le condizioni saranno buone per noi e per loro, non è facile arrivare alla conclusione dell'affare. Altrimenti, mi concentrerò per concludere con Oettl, un candidato valido assieme a Gonzalez. In quel caso, rimarremmo in Supersport 600 molto volentieri".

A Manuel Puccetti piace molto Chaz Davies e lo vedrebbe bene nel suo team Kawasaki