Sono Filippo Rovelli (ParkinGO) e Tom Booth-Amos i leader dei rispettivi gruppi al termine della prima giornata di prove sul tracciato di Magny Cours. I duellanti per il Mondiale Buis e Deroue sono rispettivamente 11° nel gruppo A e 2° nel gruppo B. La pioggia è stata la vera protagonista del venerdì ma la pista è andata via via migliorando ed i tempi si sono sensibilmente abbassati. 

Gruppo A


A differenza di quanto successo nell’ultimo round con il gruppo B sceso per primo in pista, questa volta è di nuovo il Gruppo A ad aprire le danze. Pista fradicia e tempi altissimi la mattina (dal 2’12 di Blin al 2’29” di Fragoso) mentre nel pomeriggio è migliorata ed i tempi sono scesi non di tantissimo come ci si sarebbe aspettato, dal 2’11 di Rovelli al 2’20 di Gruau. E proprio Filippo Rovelli è il grande protagonista del venerdì del gruppo A. Il pilota del team ParkinGO ha centrato la seconda posizione al mattino per poi stampare un 2’11”501 e mettersi davanti a tutti nella classifica combinata. Blin e McGlinchey completano il “podio” del venerdì fermandosi a meno di 1 decimo entrambi dall’italiano.

Seguono Diaz, Kalinin, Rodriguez Nunez, Macan, Meuffels, Perez e Di Sora a chiudere la top 10. Il leader del mondiale Buis è soltanto 11° davanti a Ieraci, Orradre, Gimbert, Aloisi, Grassia, Bramich, Gennai, Kroh, Garcia, Gaggi, Offer, Pinfold, Gruau, Fragoso.

Gruppo B


Stesso discorso anche per quanto riguarda il secondo gruppo di piloti. Pista fradicia la mattina e tempi alti (dal 2’11”3 di Deroue al 2’17”1 di Dore), meglio nel pomeriggio con i tempi che non sono scesi così tanto rispetto al Gruppo A, fatta eccezione per Booth-Amos che ha abbassato addirittura di oltre 2” il tempo della mattina, passando da un 2’12”3 ad un 2’09”9.

Stona vedere Deroue abbassare di solo 7 decimi il suo tempo della mattina in confronto ai 3-4-5 secondi del resto del gruppo.

Booth-Amos precede Deroue e De Cancellis per il “podio” del secondo gruppo. Sabatucci, quarto e migliore degli italiani, precede Bercot, De La Vega, Sofuoglu, Okaya, Perez Gonzalez e Ton Kawakami.

Tom Edwards precede Meikon Kawakami, Huertas, Millan Gomez, debuttante con il team GP Project al posto di Mastroluca, Simon, Svoboda, Iglesias Bravo, i francesi Makarian, Quinet e Dore rispettivamente 21°, 23° e 24°

Gli altri italiani: Raineri 18°, Brianti 19°, Ioverno 20°, Coppola 22° e Zanca 25° che però non ha disputato le FP2.

SBK Magny-Cours: gli orari TV di Sky e TV8