E’ Tom Booth-Amos a conquistare la pole position per la prima delle due gare sul tracciato francese. L’inglese ha preceduto Marc Garcia e Jeffrey Buis. Nella Last Chance Race il brasiliano Ton Kawakami vince davanti a Brianti e sarà in gara oggi pomeriggio.

Superpole


Sessione di qualifica che parte, come per le altre categorie, sotto l’acqua. Quindi pista che presenta tantissime insidie e turno non facilissimo da interpretare. Favoriti dunque quelli che sanno correre sotto l’acqua. Distacchi alla fine della classifica estremamente elevati nonostante lo storico della categoria nelle qualifiche precedenti.

La pole va a prendersela sul filo di lana l’inglese Tom Booth-Amos per soli 82 millesimi su Marc Garcia. Terza posizione ma ad oltre 9 decimi il leader del mondiale Jeffrey Buis.

La seconda fila è aperta da Tom Edwards con Bahattin Sofuoglu e Kevin Sabatucci, il migliore della pattuglia italiana.

Solo terza fila per Scott Deroue, in mezzo al panino francese di Di Sora e De Cancellis, Okaya apre la quarta fila con Rovelli e Diaz.

Seguono Perez, Huertas, Svoboda, Meuffels, Aloisi, Coppola, Ieraci, Kawakami Meikon, Kalinin, De La Vega, Macan, Bercot, Blin, Rodriguez Nunez, Simon, Bramich, McGlinchey, Makarian.

Last Chance Race


6 giri per trovare gli ultimi piloti per la gara di oggi pomeriggio. E’ il brasiliano Ton Kawakami a vincere la gara di ripescaggio con 2”5 su Thomas Brianti e lo spagnolo Iglesias Bravo. Quarta posizione per Gennai che partirà 34° insieme a Gimbert ed Orradre.

Seguono Millan Gomez, Ioverno, Grassia, Dore, Kroh, Gaggi, Quinet, Gruau.

SSP300 Magny Cours, FP3: Garcia al top, conferma Booth-Amos