Lucas Mahias, galvanizzato dal successo ottenuto a Magny - Cours ed estremamente carico dopo l'annuncio del suo passaggio in SBK, è partito con il piede migliore nelle prime prove libere Supersport dell'Estoril. Il francese del team Puccetti ha collocato la ZX-6R in vetta, grazie al tempo di 1'41"193.

In contraltare, l'ottava prestazione di Andrea Locatelli, neo campione del mondo con il team Evan Bros. Oltre a compiere i 24 anni di età, il Loka si è messo a studiare le caratteristiche del tracciato portoghese: "Ho fatto un giro a piedi ieri - spiega - e devo dire che mi è piaciuto. In moto è tecnico, difficile. Ci sono tanti cambi di piega e le pendenze si faranno sentire. Devo individuare il punto cruciale in cui poter fare la differenza".

Questo atteggiamento conferma che, oltre ai pasticcini (e le bottiglie) celebrative, nel garage giallo - blu vige ancora l'impegno massimo. Le due gare del weekend non muteranno la classifica del numero 55, ma saranno utili per ritoccare il già pesante record di affermazioni.

Vinales è secondo. De Rosa ed MV Agusta in terza posizione


Vinales ed il team Kallio sfruttano a pieno la Yamaha R6 blu ed azzurra, stesso discorso per Raf De Rosa, al limite con la MV Agusta F3. Quarto è Phillip  Oettl, ben contento di restare con Puccetti. "Per puntare al titolo di categoria, questo è l'obiettivo". 

Cerca una sella il quinto, cioè, Corentin Perolari. Dopo il francese, c'è un turco che già sa dove andrà il prossimo anno. Can Oncu, uno dei più giovani della classe 600. La stella estone Soomer va sempre forte, ottimo rientro di Jules Cluzel, a seguito dell'ennesima sventura patita dalla sua gamba sinistra.

SBK, Caricasulo: “Tornare in Supersport è come fare un passo indietro”

Gli italiani in Portogallo


Oltre a Locatelli e De Rosa, abbiamo all'Estoril altri forti rappresentanti. Axel Bassani, per esempio, è quattordicesimo. Kevin Manfredi e Filippo Fuligni sono dentro i migliori venti e, se pensiamo alle gare precedenti, il ligure, il veneto ed il marchigiano entreranno tra i protagonisti di sicuro.

La classifica


SBK Estoril, FP1: Redding attacca a testa bassa, Rea calcola