Reduce da un'ottima stagione da team manager nel CIV Moto3 con la TM, in cui ha sfiorato il titolo tricolore insieme a Vicente Perez Selfa, Davide Giugliano passerà alle derivate di serie e schiererà due moto nel mondiale Supersport. Le due Yamaha R6 del team dell'ex pilota pilota saranno portate in pista dal campione del mondo 2019 Randy Krummenacher e dal giovane Filippo Fuligni.

Lo svizzero a caccia del secondo titolo


Krummenacher andrà a caccia del secondo mondiale, dopo un'annata 2020 conclusa dopo appena un round in sella all'MV F3. Lo svizzero ha girato a Misano con la Ducati Panigale V2 del team Barni nelle scorse settimane, ma il regolamento tecnico della Supersport resterà invariato per il 2021 e per Randy si prospetta un'annata da grande protagonista, in sella a quella Yamaha R6 che, appena un anno fa, l'ha portato sul tetto del mondo.

Filippo Fuligni: il nuovo che avanza


Il giovane italiano disputerà la sua prima stagione completa nel mondiale, dopo diverse annate nel CIV Supersport in sella Yamaha del team Rosso&Nero, con cui ha lottato più volte per le posizioni da podio dimostrandosi altamente competitivo. Avrà quindi a disposizione una moto che conosce già perfettamente, con cui potrà fare esperienza e lottare presto per le posizioni che contano.

BSB 2021: la nuova Supersport in “prova” nel campionato inglese