Hugo De Cancellis ha concluso la stagione Supersport 300 al tredicesimo posto, grazie a 67 punti conquistati, in virtù anche del podio calcato a Magny-Cours, per lui round casalingo, essendo francese con un casco che lo dimostra pienamente.

Dal team Trasimeno al ProDina Ircos. Il giovanissimo Hugo lascia la Yamaha R3 e si appresta a guidare una Kawasaki Ninja, moto che contraddistingue la squadra di Salvatore Giorlandino e Riccardo Drisaldi, braccio e mente della formazione di Guidonia.

De Cancellis troverà il confermato Thomas Brianti - qui sopra - campione italiano 2019 e quest'anno al debutto nel Mondiale. Potrebbe rimanere anche lo spagnolo Mika Perez e, in tal senso, lo staff ProDIna sta lavorando per concretizzare l'idea. Con tre punti di assalto, il titolo 2021 di categoria rappresenta il giusto obiettivo finale.

Quartetto scatenato nell'ELF CIV 2021

Oltre a De Cancellis, Brianti e (forse) Perez, ProDina avrà altri quattro nomi, tutti forti. Mattia Martella, per esempio, già protagonista in Italia e capace di firmare il successo di Imola. Un altro Mattia nel garage verde: Capogreco, sedicesimo classificato nella 300 tricolore. 

Non solo loro due. Samuele Marino resta nel team, potendo contare sui due podi ottenuti quest'anno. In arrivo pure Michel Agazzi, altro pilota da tenere d'occhio con attenzione. ProDina Ircos scopre talenti, li alleva e li lancia nelle competizioni internazionali.

Kevin Schwantz si emozione nel vedere i piloti americani fare bene