Si può passare in circa tre anni dal vincere il titolo in un determinato campionato al non parteciparvi più per cause di forza maggiore? In questi anni difficili pare proprio di sì, ed il team Kallio rischia di esserne un esempio. La struttura capitanata da Vesa Kallio ha conquistato il titolo Supersport con Sandro Cortese nel 2018, alla sua seconda stagione completa, ma la sua partecipazione nella stagione 2021 pare essere sempre più appesa ad un filo.

Come riporta Speedweek infatti tutto tace sul fronte iscrizione al prossimo campionato, nonostante il termine per effettuarla sia già scaduto, e non solo. I canali ufficiali del team non riportano notizie dal novembre dell’anno scorso, e le uniche nuove in merito alla situazione del team arrivano da Yamaha, che ha confermato la mancanza del budget necessario per presentarsi ai nastri di partenza della nuova stagione.

Futuro in Spagna?

Già nell’autunno dell’anno scorso erano emerse difficoltà economiche, ma questo non ha comunque impedito al team finlandese di completare la stagione con i suoi due piloti Isaac Vinales e Hannes Soomer, conquistando tra l’altro cinque podi (tutti terzi posti) totali.

Le iscrizioni per la stagione 2021 del mondiale Supersport sono come detto chiuse, ma è facilmente pronosticabile che Dorna possa chiudere un occhio in caso il team Kallio riuscisse, prima del round inaugurale di Assen, a trovare i fondi necessari, cosa che al momento appare però complicate. Radio paddock riporta che il team finlandese potrebbe ripiegare sul campionato spagnolo, impegnandosi in Stock 600, categoria che corre congiuntamente alla Moto2. Ad ogni modo il futuro del team Kallio pare ancora tutto da scrivere, ed il countdown verso la nuova stagione prosegue.

Pista ghiacciata a Jerez: test SBK (e MotoGP) con quali presupposti?