Il mondiale Supersport 600 di quest'anno avrà in griglia il rientrante Randy Krummenacher, campione del mondo della categoria nel 2019, che sarà al via con la Yamaha R6 del team EAB Racing. Lo svizzero ha avuto modo di effettuare alcuni test con la Yamaha R6 sui tracciati di Magione e Misano, trovandosi immeidatamente a proprio agio con squadra e mezzo.  

"Ho girato ieri a Magione e oggi a Misano ho proseguito la mia fase di apprendistato con la nuova squadra, cercando di riacquisire la fiducia e le buone sensazioni che avevo due anni fa quando ho vinto. Mi mancano ancora alcuni automatismi, ma sto tornando e stiamo lavorando nella giusta direzione", ha spiegato il quasi trentunenne.

SSP600, Michel Fabrizio: “Torno in pista da pilota del Mondiale”

"Non sarà facile arrivare pronti alla prima gara"


"La moto è ancora una versione di base - continua Krummenacher - con telaio e sospensioni già in versione Supersport ma motore Stock, utile per riprendere confidenza, mentre domani proveremo una versione più simile a quelle che utilizzeremo nei weekend di gara".

Sui possibili rivali della stagione, Randy è sicuro che possano essere in tanti a giocarsi la vittoria: "Ci saranno tanti piloti molto veloci quest'anno, ma sono ottimista. Il team ha una grande esperienza e io ne ho altrettanta, che cercherò di sfruttare per tornare in alto. Non sarà facile arrivare alla prima gara già competitivi, ma so che possiamo riuscirci".

SBK, Borciani: “Ridateci la vera Superpole!”