Tutti a Barcellona, o quasi. Team e piloti iscritti alla Supersport 600 hanno oggi effettuato una sessione di test, sfruttando la giornata organizzata ufficialmente da Dorna, che ha visto in pista anche le piccole 300. Il circuito del Montmelò sarà, tra l'altro, sede del round fissato a metà settembre.

La classe di mezzo offre subito una new entry desiderosa di ben figurare, come il capolista della classifica di giornata: ha il numero 77, proviene dal Motomondiale e si chiama Dominique Aegerter, svizzero messo in pista dalla squadra Ten Kate, tornata nella categoria che la fece conoscere tanti anni fa al panorama SBK.

Con la Yamaha preparata dai fratelli olandesi, il rookie dalla bandiera rossa con al centro la croce bianca ha siglato il crono di 1'44"603, arrivato in 34 passaggi totalizzati. La R6 resta la moto da battere, in attesa che arrivi il nuovo regolamento di classe.

Infatti, al secondo posto c'è un'altra quattro cilindri di Iwata, la GMT94 guidata da Federico Caricasulo. Il ravennate, dopo una stagione con la 1000, torna al suo primo amore, serie dove conta sei successi di tappa ottenuti. Tra le due moto blu, un distacco di 280 millesimi. 

Caduta per Odendaal, portato all'ospedale di Granollers. Bene De Rosa con la Ninja


Steven Odendaal, stava andando forte, ma il neo acquisto Evan Bros ha avuto un problema: la caduta rimediata nella prima parte di turno lo ha costretto al trasporto nel vicino ospedale di Granollers, dove si stanno scongiurando ulteriori problemi alla spalla destra, picchiata duramente a terra.

Il numero 4 è appena dopo il francese Jules Cluzel, compagno del Carica. Arrivano dopo nella lista lo svedese Bergman e il nostro Raf De Rosa, prima Kawasaki del lotto.  il napoletano parte bene coi colori Orelac. In nona posizione Maria Herrera, molto brava, perchè più veloce di tanti colleghi del sesso opposto.

Il resto del plotone è come il Bronx, ma Fabrizio si fa rispettare


Torna nella mischia Randy Krummenacher. campione 2019 e l'anno scorso ritiratosi dopo un solo round speso con MV Agusta. Buon esordio di Luca Bernardi, titolato tricolore in carica. Il Montella che vedete in tredicesima posizione non è Yari del team Boscoscuro Moto2, bensì Luigi, già visto nel 2020 in Supersport.

Niki Tuuli ritrova la 600, anzi, la 675 F3. Fuligni, Pizzoli e Taccini sgomitano nel gruppo, in cui troviamo la ZX-6R di Michel Fabrizio. L'esperto pilota romano sta tenendo un test probante, capendo quale sia il livello generale ed il suo rendimento fisico dopo anni di assenza dalle competizioni.

La classifica dei tempi