Da Misano ad Aragon. Dopo aver vinto in grande stile la terza gara della Women’s European Cup sul tracciato romagnolo, per Beatriz Neila si sono aperte le porte (già attraversate nel 2019) del mondiale Supersport 300. Ad agevolare il ritorno nel mondiale della spagnola è stato lo sfortunato incidente occorso ad Alfonso Coppola, portacolori titolare del team Trasimeno, che nella seconda tappa del CIV Supersport 300 ha riportato un tripla frattura del piede destro, dovendo di conseguenza alzare bandiera bianca in favore di Neila.

Voglia di brillare


 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da BeatrizNeila36 (@beatrizneila36)

La giovane pilota spagnola come detto non è nuova al palcoscenico mondiale, avendo disputato l’intera stagione 2019 con il team MS, in sella ad una Yamaha come in questa occasione, ottenendo alcuni risultati di valore. Primo fra tutti l’eccellente 7° posto di Portimao, a poco più di un secondo dal vincitore.

Il percorso mondiale di Beatriz riparte dunque dall’Aragona, dove ha iniziato il suo fine settimana con la 37° nella FP1, con circa quattro secondi da recuperare nei confronti della vetta.

SS300, la carica dei 10 + 1: Sabatucci e Ieraci a capo della spedizione italiana