Dopo la vittoria ottenuta sabato in Gara 1, Steven Odendaal è riuscito a ottenere la vittoria anche in Gara 2 della Supersport 600 ad Aragon, una doppietta che il sudafricano del team Evan Bros ha ottenuto interpretando al meglio le condizioni miste offerte dal Motorland.

Ottima seconda posizione per l’italiano Raffaele De Rosa, autore di una strepitosa rimonta che lo aveva condotto alla testa della classifica nel corso dell’ultimo giro, salvo poi arrendersi al ritorno di Odendaal.

Jules Cluzel si riscatta dopo l’infelice epilogo del sabato conquistando un terzo posto che ha il sapore della vittoria viste le condizioni in cui è maturato: il francese del team GMT94, infatti, era partito dai box a causa della pressione gomme ritenuta non conforme.

Quarta posizione per Hannes Soomer, davanti a Dominique Aegerter e Christoffer Bergman.

Settima posizione per Marc Alcoba, che insieme ad Aegerter e Bergman aveva tentato la fuga nei primi giri della corsa. Completano la top ten Vertti Takala, Randy Krummenacher e Galang Hendra Pratama.

Buona 12esima posizione per Kevin Manfredi, primo nella Challenge. Subito out Federico Caricasulo e Philipp Oettl, così come l’ottimo Luca Bernardi, costretto al ritiro a 10 giri dalla fine. Non ha perso parte alla gara Niki Tuuli, dichiarato unfit dopo l'incidente di ieri.

SBK Aragon: Rea domina la Superpole Race in condizioni miste

La classifica di Gara 2