Una gara estremamente tattica. Può essere riassunta con queste parole la prima delle due manche sul tracciato portoghese dell’Estoril della Supersport. Tanto basta al sudafricano Steven Odendaal per vincere la terza gara di fila in questo inizio di stagione ed allungare in testa alla classifica. Podio per il tedesco Philipp Oettl e per il francese Jules Cluzel che regola in volata Aegerter. Quinto un bravissimo Manu Gonzalez, Tuuli chiude 11° a suon di giri veloci davanti a Caricasulo, caduto ad inizio gara.

La gara


In partenza Odendaal ed Oettl bruciano Caricasulo portandosi davanti a tutti. Dietro all’italiano il compagno di box Cluzel e Manu Gonzalez, con De Rosa scivolato in settima posizione insieme ad Aegerter. Dalla pit lane invece parte Niki Tuuli per la penalità in seguito alla tamponata rifilata a Cluzel ad Aragon.

Odendaal ed Oettl provano all’inizio ad andare via insieme ma Caricasulo è coriaceo e resiste tenendosi dietro anche il suo compagno di squadra Cluzel, con Gonzalez bravissimo dietro di loro ed Aegerter in rimonta.

Non riuscendo ad andare via, l’unica soluzione è una gara tattica e di gruppo. Oettl, Odendaal, Caricasulo, Cluzel, Gonzalez ed anche Aegerter riescono a stare insieme uno in fila all’altro fino alla caduta dello stesso Federico al terzo giro di gara. La Yamaha #94 riesce a rimanere accesa e Caricasulo riprende la via della pista finendo oltre la zona punti insieme ad un Tuuli in grande rimonta.

Ed è proprio il finlandese di MV Agusta a dare spettacolo. A suon di giri veloci mangia secondi a chi gli sta davanti e recupera in fretta posizioni su posizioni chiudendo con una buonissima 11^ posizione. Tuuli fa anche segnare il giro più veloce della gara al giro 8 in 1’40”700.

Davanti la situazione rimane sempre invariata con Oettl ed Odendaal davanti, un piccolo buco poi per trovare Cluzel, Aegerter e Gonzalez con De Rosa più staccato. Gara molto tattica nella quale nessuno ancora azzarda un sorpasso sull’altro, solo Odendaal prova ad impensierire Oettl ma senza riuscirci. Bravissimo Manu Gonzalez a rimanere insieme a loro.

A sei giri dalla fine finiscono le gare di Can Oncu, problema tecnico, e Kevin Manfredi, caduta. Stizzito il turco che torna ai box battendo i pugni sulla moto dallo sconforto per la gara che stava conducendo in top 10.

Tutto relativamente tranquillo fino agli ultimi giri di gara. Prima una bella battaglia tra Cluzel ed Aegerter per la terza posizione, con Oettl sempre davanti ed Odendaal attaccato al suo codone, poi Oettl che si rimette davanti dopo una prova di sorpasso di Odendaal.

Ultimo giro


All’ultimo giro Odendaal “rompe” la monotonia della gara, riuscendo a passare Oettl alla prima curva. Il tedesco rimane incollato agli scarichi della Yamaha #4 cercando di stare attento dietro con Cluzel ed Aegerter molto vicini e minacciosi. Uscita dell’ultima curva con Odendaal che ha un buon margine su Oettl e va a vincere. Cluzel regola Aegerter in volata, quinto Gonzalez, sesto De Rosa, migliore degli italiani. Tuuli chiude 11° davanti a Caricasulo.

La classifica di Gara 1