I piloti della Supersport 600 e 300 sono pronti a tornare in pista questo weekend per il Round di Misano che si correrà sul tracciato dedicato a Marco Simoncelli. Per le derivate di serie della classe 600 si tratterà del terzo round della stagione, mentre per le 300 del secondo. Per tutti, però, si tratterà di un vero e proprio ritorno su un circuito assente dal calendario nel 2020 causa covid e che quindi vede gli ultimi risultati fermi al 2019. Ad assistere alle gare, ci sarà poi anche il pubblico: ma chi tra tutti potrà essere più in ballo per la vittoria?

Attenti a quei due


Nella Supersport 600, al momento, il detentore della leadership è Steven Odendaal del team Evan Bros con un totale di 75 punti. Ma la battaglia è molto serrata, in quanto l'ex pilota Moto2 Dominique Aegerter è staccato di soli sei punti con una vittoria all'attivo e un secondo posto, al contrario del pilota sudafricano che invece di gare ne ha vinte tre (gara 1 e gara 2 ad Aragon e gara 1 all'Estoril). Insomma, anche se la stagione è solo all'inizio, sembra proprio che la lotta tra questi due piloti potrebbe tenere banco per l'intero campionato. Chi dei due avrà più chance a Misano? E' dura da dire in quanto entrambi hanno corso su questo tracciato nella classe Moto2 del Motomondiale, ma visti i risultati dello svizzero Aegerter con un quinto posto nel 2013 e la Top ten conquistata in altre tre occasioni, potrebbe essere quello con più esperienza tra i tornanti insidiosi del Misano World Circuit. Ma attenzione, perchè tra gli avversari più insidiosi non c'è da sottovalutare il francese Jules Cluzel che non è partito proprio benissimo in questo inizio 2021 ma che a Misano vanta due vittorie. Senza dimenticare Randy Krummenacher, ultimo vincitore su questo tracciato nel 2019 e anche Federico Caricasulo che trionfò nel 2018. Insomma, la battaglia è del tutto aperta con gara 1 e gara 2 che sicuramente regaleranno diversi colpi di scena come già visti nei primi due round. Chi non possiamo infine dimenticare? I “nostri” italiani! Su tutti, Raffaele De Rosa sul podio di Misano nel 2018 e partito con il piede giusto in questo 2021 con il secondo posto ad Aragon, ma anche il sammarinese Luca Bernardi che scenderà in pista proprio nel Round “di casa”. Dopo l'exploit all'Estoril, dove ha conquistato il secondo posto in gara 2, non è escluso che possa stupire ancora.

Lotta aperta in SSP300


Discorso diverso per la SSP300 dove al momento in testa si trova Tom Booth-Amos con un distacco dal secondo, Adrian Huertas, di soli 4 punti. Entrambi questi due piloti sono quelli che meglio hanno figurato in questo inizio campionato, ma con soltanto un round alle spalle, è davvero difficile fare previsioni. Di certo, nella lotta, non può essere dimenticato anche lo spagnolo Orradre, al momento terzo nella classifica iridata, così come Yuta Okai, quarto a 4 punti da Orradre. Questi, sono i quattro piloti che sono arrivati a podio questa stagione tra gara 1 e gara 2, ma a Misano, ci sarà da tenere d'occhio Ana Carrasco, vincitrice nel 2019 e con tanta voglia di risollevarsi dalla settima posizione in cui si trova adesso.

A Misano, vedremo in pista, come wild card, un'altra ragazza, ovvero Isis Joylin Dellanira Carreño Avila, mentre è ancora in forse la partecipazione di Alejandro Carrion e Alfonso Coppola a causa di due infortuni.

SBK Misano: Rea e gli italiani pronti a brillare davanti ai fan