A Misano non si scherza. I piloti italiani della classe SSP 600 sono partiti alla grande nelle FP1. Un tracciato, quello dedicato a Marco Simoncelli, che non ha segreti per la compagine italiana tanto che già dal primo turno del venerdì il pilota Yamaha Filippo Fuligni è andato a registrare il secondo miglior giro veloce in 1:38.851 alle spalle dello spagnolo Manuel Gonzalez (Yamaha Parkingo team), riuscito a prendersi il best lap delle FP1 quando la bandiera a scacchi stava già sventolando, con il tempo di 1:38.789. A seguire, con il terzo miglior tempo l'altro italiano del team GMT94 Federico Caricasulo che in sella all'R6 è apparso competitivo da subito chiudendo a +0,66 dal primo.

La prima Top 10 di giornata


E' stato un primo turno di prove libere quello di Misano che ha visto tre piloti italiani (se consideriamo anche il sammarinese Bernardi) nelle prime dieci posizioni ma poi, all'appello sono mancati i restanti, rimasti ad un passo dalla Top ten ma con ancora molte chance di rifarsi già da questo pomeriggio. La prima classifica di giornata ha visto un po' più attardati anche i due principali protagonisti di questi inizio di stagione, ovvero Steven Odendaal e Dominique Aegerter: per il sudafricano è arrivato l'ottavo tempo a +0,252 da Gonzalez, mentre per lo svizzero il settimo a +0,154. Distacchi irrisori che hanno coinvolto non soltanto loro, ma i primi sedici piloti racchiusi in meno di un secondo. In Top 10, sono però riusciti ad entrare, oltre ai già citati, Jules Cluzel, quarto a +0,101, Hannes Soomer, quinto a +0,113 e Randy Krummenacher sesto a +0,140. Tra i primi dieci anche Philipp Oettl nono e il sammarinese Luca Bernardi, decimo. Nel primo turno di prove libere ci sono state anche diverse cadute. Tra queste quella di Szkopek, Krummenacher e Tuuli poco dopo l'ingresso in pista dalla bandiera verde, ma anche Filippo Fuligni e Massimo Roccoli sul finale.

La classifica


SBK Misano, FP1: Razgatlioglu al comando davanti alla Ducati di Rinaldi