Turno incredibilmente veloce quello appena concluso della Supersport e caratterizzato da una pioggia di giri cancellati, sia per track limits che per bandiere gialle non rispettate (chiedere ad Aegerter e soci). Tante anche le cadute e le uscite di pista registrate durante il turno: De Rosa, Mercandelli, Filippo Fuligni (2 volte), Gonzalez nella ghiaia e poi rientrato, Takala ed Alcoba.

Classifica completamente stravolta rispetto a questa mattina ma là in cima c’è ancora lui, Manuel Gonzalez. Lo spagnolo del team ParkinGO ha stampato un 1'38”4 che gli ha permesso di confermarsi al comando sia delle FP2 che della classifica combinata.

Alle sue spalle, per soli 38 millesimi, la R6 gemella del team Evan Bros di Steven Odendaal, terzo lo svizzero Dominique Aegerter a 123 millesimi dallo spagnolo compagno di marca. Quarta posizione per la prima non-Yamaha, l’MV Agusta di Niki Tuuli. Il finlandese ha chiuso a 9 millesimi dalla R6 di Aegerter.

Quinto e migliore degli italiani Roberto Mercandelli, wild card dal CIV ed a lungo in seconda posizione. Il pilota del team Rosso&Nero precede i due piloti di GMT94, il connazionale Caricasulo e Jules Cluzel. Filippo Fuligni è 8° davanti a Soomer e Krummenacher, che si è visto cancellare il suo tempo per track limits alla Misano 1.

La prima Kawasaki è quella del tedesco Oettl in 11^ posizione e l’ultima del gruppetto di piloti che hanno girato sotto il 39 di passo, 38”975 per il pilota di Puccetti. Poi Manfredi, De Rosa, Oncu, Bernardi, Fuligni, Ottaviani, Bergman, Roccoli e Pizzoli i primi 20.

Seguono Patacca, Alcoba, Herrera, Fabrizio, Taccini, Takala, Pontone, Montella, Hendra Pratama, Stirpe, Frossard, McManus, Kawasaki e Szkopek.

Classifica combinata FP1+FP2


SSP600 Misano, FP1: Gonzalez al comando, seguono Fuligni e Caricasulo