In quella che per la Supersport è una breve sosta estiva, c'è chi non si ferma affatto, perlomeno dal punto di vista del motomercato. Il team Evan Bros ha fatto la spesa, ingaggiando un pilota giovane dall'interessante potenziale. Si chiama Peter Sebestyen, ungherese di 27 anni, già visto in azione nella Red Bull Rookies Cup, nel CEV in Superbike e proprio nella 600 iridata. Da Assen, lui sarà compagno di box con il sudafricano Steven Odendaal. A sostenere il progetto è l'Hungarian Motosport Development Agency.

Entrare a far parte della squadra Campione del Mondo è per il biondo di Budapest una grossa opportunità: "Realizzo con fatica che correrò con il miglior team della categoria. Ho seguito l’Evan Bros, rimanendo colpito dai metodi e dalla mentalità: ho sempre sognato di far parte di un team di questo genere, ed ora il sogno è realtà. Farò valere tenacia, passione ed umltà, miei punti forti. Sarà un onore rappresentare il mio paese, infatti ringrazio HUMDA e sono felice che gli sforzi di questi anni abbiano prodotto tale risultato”. 

Fabio Evangelista è entusiasta quanto il neo arrivato in casa giallo blu: "Ho seguito Peter con attenzione per anni, notando come egli abbia un potenziale inespresso, che io e tutta la squadra cercheremo con tutte le nostre forze di far emergere. Sebestyen avrà a disposizione il miglior pacchetto possibile e, anche se non ha fatto i test invernali con noi, dopo un breve periodo di adattamento sarà pronto ad ottenere ottimi risultati. Vorrei ringraziare sinceramente HUMDA per il grande sforzo profuso per raggiungere questo accordo: sono consapevole di quanto il movimento motociclistico ungherese voglia espandersi in questi anni, ed essere parte di questo progetto è un grande onore".

Gennai, Mastroluca e Palazzi: obiettivi della Supersport 300