Pista leggermente più lenta nella seconda sessione a Jerez rispetto alle FP1, turno in cui Dominique Aegerter si riprende la vetta dopo il quinto tempo della mattinata, lo svizzero non migliora il tempo di Oettl siglando un 1'42.455 che lo pone davanti a tutti nel turno pomeridiano. Il leader del campionato si candida a favorito per la gara anche se la concorrenza non manca, soprattutto nelle vesti di Oettl, Odendaal e Gonzalez. Grande prova di Sofuoglu, che recupera ben 11 posizioni rispetto alle prime libere e chiude settimo.

Aegerter risponde a Oettl, Sofuoglu competitivo

Il pilota Yamaha archivia il venerdì con buone sensazioni in sella, chiudendo secondo nella classifica combinata alle spalle di Philipp Oettl, primo in mattinata e secondo nel pomeriggio per soli 54 millesimi. Il pilota tedesco conserva dunque il primato di giornata per quanto riguarda i tempi, dimostrando una notevole competitività anche sul passo gara. Terzo tempo per Odendaal, a 287 millesimi dalla vetta appena davanto a Tuuli. Non si migliora Gonzalez, quinto, a quasi mezzo secondo da Aegerter. La sorpresa di giornata però riguarda Kenan Sofuoglu, che dopo aver ripreso contatto con la Supersport nelle prime libere, dimostra tutto il suo talento piazzandosi in settima posizione a 640 millesimi da Aegerter.

Continua l'apprendistato di Manzi

Sessione positiva per Stefano Manzi, che dopo aver impressionato nelle prime libere conclude le FP2 in decima posizione, migliorando di tre decimi il proprio miglior tempo. Risale De Rosa, ottavo davanti a Oncu mentre Caricasulo si ferma in undicesima posizione in leggera difficoltà. Alle spalle dell'italiano Jules Cluzel, anche lui ancora non perfettamente a suo agio sul layout spagnolo.

SBK, Jerez: Rea imprendibile nelle FP2, con Rinaldi secondo

Classifica dei tempi FP2