Giornate come quella odierna ci ricordano quanto il motociclismo possa essere crudele. Dean Berta Vinales ha perso  la vita nel corso di Gara 1 della Supersport 300 a Jerez. A tre giri dal termine il giovanissimo pilota spagnolo è scivolato in uscita dal curva uno a causa di un contatto, venendo investito da alcuni rivali che sopraggiungevano. Le condizioni di Vinales sono apparse da subito disperate: inutile il trasferimento in ospedale, con la triste conferma del decesso arrivata poche ore dopo causa un doppio trauma, toracico ed alla testa.

Debutto spezzato


Dean aveva 15 anni, e dopo aver disputato alcune gare della Talent Cup nel 2020 aveva debuttato quest’anno in categoria in sella alla Yamaha del Vinales Racing Team, squadra creata proprio quest’anno da Angel Vinales, padre di suo cugino Maverick.

Dopo un inizio di stagione complicato aveva iniziato ad ingranare a Magny – Cours, quando aveva ottenuto il primo punto in Gara 1 ed aveva sfiorato il podio (4°) in Gara 2. A Barcellona aveva ottenuto una sesta posizione in Gara 2, mentre oggi scattava dalla decima casella, prima che tutto si spegnesse nel modo peggiore.

Tutta la redazione di Motosprint si stringe intorno alla famiglia Vinales. Riposa in pace Dean.