Non poteva certo mancare il messaggio del grande Dottor Claudio Costa, il decano dei medici del Motomondiale che dall’alto della sua esperienza ne ha viste di vite spezzate per incidenti in pista, non ultimo quello di Simoncelli nel 2011. 

Dalla sua pagina Facebook, con un lungo post ha voluto mandare un messaggio di solidarietà alla famiglia Vinales, colpita da questa immane tragedia della perdita di Dean Berta a soli 15 anni di età.

Ecco le parole del Dottor Costa: "Terribile quando un pilota perde la vita. Straziante quando la vita immolata è di un ragazzo. Sono vicino ai genitori di Dean Berta Viñales, perché so quello che provano. Molte volte, purtroppo, ho perduto dei piloti in pista. Erano i miei figli. Cari genitori, conosco la vostra sofferenza, che implacabile non finisce mai. Non ho parole, solo il mio sincero cordoglio. Tanto si è fatto sulle piste, dove si sono rimossi gli ostacoli, ma uno imperterrito resta: la moto. Affinché le lacrime diventino meno copiose, ora urliamo: “Smettiamo di correre. Basta!” Anch’io vorrei unirmi a questo grido, ma alla fine non ci riesco. Quel dolce ragazzo, prima dell’incidente stava sognando, sorrideva. Di fronte a tanta immensa felicità, continuiamo a correre. Per lui. Continueremo a piangere, ma per un Sogno si può rischiare. Molti non saranno d’ accordo. Lo capisco. Ma una vita senza sogni è priva di vita. Penso che anche quel tenero ragazzo, sfrecciando tra le nubi del cielo, sia malgrado tutto d’accordo".

SSP300, Dean Berta Vinales: il commosso messaggio di Maverick