SSP Indonesia: a Jules Cluzel l'ultimo atto della stagione, MV Agusta sul podio

SSP Indonesia: a Jules Cluzel l'ultimo atto della stagione, MV Agusta sul podio

Il pilota francese si aggiudica Gara 2 dopo una bagarra infuocata negli ultimi giri con Aegerter e Caricasulo, che si ostacolano nel finale favorendo Niki Tuuli

La Supersport arriva ai saluti con l’ultimo GP della stagione, un campionato che ha visto trionfare Dominik Aegerter, leader indiscusso della categoria. Si accinge a chiudersi dunque un’annata importante per la classe di mezzo delle derivate di serie, che l’anno prossimo vedrà rinnovarsi sotto più aspetti. Dalle moto, con l’arrivo di case come Triumph e Ducati, fino ai piloti, con l’esordio di Niccolò Bulega e Yari Montella, provenienti dalla Moto2, con l’incognita Baldassarri che provarà la MV Agusta in un test a Jerez. L’ultimo atto della stagione 2021 è stato all’insegna dell’equilibrio e dello spettacolo, con Oncu e Caricasulo inizialmente in fuga, ma seguiti da Aegerter e De Rosa.

In sei per la vittoria


Con il gruppo ricompattato, la lotta per la vittoria ha visto coinvolgere 6 piloti, Oncu e De Rosa con la Kawasaki, Tuuli, per molti giri il più veloce in pista, con la MV Agusta e poi Caricasulo, Aegerter e Cluzel con Yamaha. Tutti con motivazioni ben diverse, il finlandese per chiudere una stagione molto complicata in sella alla casa italiana, Aegerter per mettere l’ennesima ciliegina ad un campionato da dominatore, De Rosa per replicare lo splendido successo di Gara-1 e poi Caricasulo e Oncu, alla ricerca di un trionfo che manca dal 2019 per l’italiano, e mai ancora avvenuto per il turco.

A 5 giri dalla fine il gruppo si è leggermente sgranato riducendo la lotta per il podio e per la vittoria a 4 piloti; dopo una serie di sorpassi e controsorpassi il penultimo giro inzia con Federico Caricasulo al comando, superato però da un arrembante Jules Cluzel, mentre Tuuli complice un “lungo” perde terreno e lascia le ostilità nelle mani dei primi tre che nell’ultimo giro infiammano la bagarre. Dopo una gara in gestione, il campione della categoria Dominik Aegerter attacca Cluzel, con il francese però abile a sfruttare il suo motore e l’accelerazione della sua Yamaha per rimettere le ruote davanti allo svizzero.

Caricasulo tenta l'impresa all'ultima curva ma a spuntarla è Cluzel


Aegerter però vuole chiudere la stagione con una vittoria e a tre curve dalla fine s’infila all’interno prendendosi la prima posizione, la traiettorie larga di Cluzel giova anche a Caricasulo, fino a quel momento in scia ai due piloti Yamaha, che s’inserisce al secondo posto e prova una manovra audace e difficile all’esterno nei confronti di Aegerter proprio all’ultima curva. I due però vanno leggermente larghi e si toccano e ad approfittarne sono proprio Cluzel, che taglia il traguardo per primo, e Tuuli che nel finale aveva ricucito un po' il distacco.

Completa il podio Aegerter mentre Caricasulo deve accontentarsi della quarta posizione. 24esima vittoria in carriera e quarta in stagione per Cluzel mentre il Team Tenkate si aggiudica il titolo di miglior team. Sono questi gli ultimi responsi di un’annata dominata in lungo e in largo da Dominik Aegerter, ma in cui non sono mancate sorprese, da Odendaal, che ha tenuto il campionato aperto quanto più ha potuto, fino a De Rosa e Cluzel, combattivi nell’ultimo GP di Mandalika.

SBK Indonesia: Gara 1 regala il titolo mondiale a Toprak Razgatlioglu

L'ordine d'arrivo di Gara 2


  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi