Non c’è due senza tre. Raffaele De Rosa e la BMW preparata dal Team Althea dominano anche le qualifiche della Superstock 1000 a Donington. Il campano si trova a suo agio su questa pista. Tra i curvoni veloci, i dossi e le staccate da brivido del circuito britannico, riesce a guidare in modo efficace la sua S1000RR: con il tempo di 1’29”515, il ruolo di protagonista principale per la gara di domani spetta a lui. Vedremo se ne sarà all’altezza.

TAMBU C’E’ - A provare a soffiargli il posto saranno Roberto Tamburini e Leandro Mercado: il romagnolo, in sella all’Aprilia Nuova M2 Racing, si è confermato al top e sembra avere tutte le carte in regola per conquistare il primo podio del 2016. E’ indietro di tre decimi rispetto al leader ma davandi di due rispetto al capoclassifica Leandro Mercado (Ducati Aruba.it). 

BRAVO CANEPA - L’argentino proverà domani a chiudere davanti a De Rosa per conquistare anche la vetta solitaria della classifica generale. Alle sue spalle, in prova, tanti altri azzurri: Niccolò Canepa, con la Yamaha Pata, è ottimo quarto seguito da Kevin Calia, in sella all’altra Aprilia e reduce dal bel podio di Imola, poi Michael Ruben Rinaldi (Ducat), Marco Faccani (Ducati) e la Yamaha di Luca Marconi. Sarà una gara tutta da seguire, quella della Superstock 1000 a Donington.