A Jerez ci sarebbe dovuto essere l'ultimo duello tra Mercado e De Rosa. Entrambi volevano conquistare il titolo della STK 1000 e il risultato della sfida era incerto. Un trionfo dello sport, uno spettacolo nello spettacolo che nessuno ha visto, perché la Ducati dell'argentino si è ammutolita prima della partenza, costringendo Mercado al ritiro. Un finale amaro, amarissimo. Una intera stagione di sacrifici, di rischi, di battaglie, terminata a bordo ring.

LA DELUSIONE DI MERCADO - Una delusione indescrivibile, che Mercado ha descritto con le lacrime agli occhi: "Nel rettilineo la moto si è spenta poi ha iniziato a perdere benzina. Non so cosa sia successo. È strano essere qua, al box. Dovrei essere in pista a lottare per il campionato. Non capisco perché succedono queste cose". In realtà quello che è successo è abbastanza chiaro: il tubo della benzina della Ducati dell'argentino non era collegato bene e questo, purtroppo, è bastato a impedire a Mercado di lottare contro De Rosa.

VITTORIA FACILE - Il pilota della BMW ha visto il suo avversario fermo prima della partenza e anche se De Rosa ha dichiarato che la sua gara è stata difficile, di fatto lui sapeva che avrebbe "solo" potuto gareggiare in difesa, senza commettere errori: "È un momento bellisssimo, che voglio condividere con tutti quelli che mi hanno sempre sostenuto e mi hanno spinto ad andare avanti. Quando ho visto che Mecado si era fermato, non è stato facile, perché è cambiato il mio approccio alla corsa. Ero teso, perché sapevo che non dovevo più fare una gara all’attacco. Avevo paura di sbagliare, anche perché ho visto che moltoi sono caduti. Mercado ha già vinto un titolo e sul bagnato lui è stato più veloce di me, mentre sull’asciutto credo di essere stato più efficace. Comunque ora io voglio solo godermi questo momento".

IL CAMPIONE CILENO - Per la cronaca, la gara è stata vinta da un pilota che sta dimostrando di possedere un talento cristallino. Si tratta dell'autore della pole position,  Scheib, un giovane cileno che è da poco arrivato sul palcoscenico mondiale ma è già diventato uno dei protagonisti. "È stata una gara molto difficile - ha detto Scheib -. Ho spinto al massimo nella prima parte della gara e ho fatto un grandissimo errore: al penultimo giro pensavo di avere vinto invece c’era ancora un giro da fare! Quando ho capito cosa stava accadendo, ho ricominciato a guidare al limite e per fortuna ce l’ho fatta a vincere la corsa!".

Qui potete leggere la classifica della gara della STK 1000.

Qui potete leggere la classifica della FIM Cup STK 1000.