Nel secondo round dell’ European Superstock 1000, sul circuito di Assen, a trionfare è stato Toprak Razgatlioglu: il pilota del team Kawasaki Puccetti Racing ha vinto dopo  gara breve di nove giri dopo la caduta di Marvin Fritz (Bayer -Bikerbox Yamaichi) che ha coinvolto anche i piloti Roberto Tamburini (PATA Yamaha Official STK 1000 Team), Federico Sandi (Berclaz Racing Team) e Mike Jones (Aruba.it Racing - Junior Team) (leggi qui l'aggiornamento sulle sue condizioni).
 
La gara è successivamente ripresa e Razgatlioglu ha preso vantaggio fin dall’inizio davanti a Rinaldi – che stava dominando la gara prima che venisse esposta bandiera rossa – e il pilota della Kawasaki ZX-10RR ha avuto la meglio sul portacolori Ducati. Con la seconda posizione in gara, comunque, Rinaldi mantiene la leadership della serie europea.
 
Il poleman Florian Marino ha invece concluso terzo, transitando sotto il traguardo a + 1.65s da Rinaldi.
 
Il pilota wild card olandese Danny De Boer (Van Zon Remeha) e il francese Jeremy Guarnoni (Pedercini Racing) hanno completato la top 5.
 
Sesta posizione per l'ucraino Illia Mykhalchyk (TripleM Racing) davanti al cileno Maximillian Schieb (Nuova M2 Racing) e allo svizzero Sebastien Suchet (Berclaz Racing Team). Roberto Tamburini e Luca Vitali (Nuova M2 Racing) completano la top ten. Undicesimo Federico Sandi davanti a Luca Marconi e Kevin Calia.

Tra due settimane i piloti della STK1000 saranno di nuovo in pista, all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola.