Il dominio di Andrea Locatelli si è interrotto nell'ultima sessione di prove libere. Per la prima volta in questo fine settimana, infatti, non è la Yamaha YZF R6 del team Bardahl a comandare la classifica, ma quella tutta blu del team GMT94.

A issarla davanti a tutti Jules Cluzel, che ha messo in riga la concorrenza siglando il miglior tempo del weekend in 1'45"299. 167 millesimi meglio del compagno di squadra Corentin Perolari, secondo davanti a Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing) e al leader della classifica iridata, che non è riuscito a migliorarsi in questo sabato mattina.

Dopo la scivolata di ieri, Locatelli sembra aver deciso di andarci cauto e a differenza dei suo avversari non è riuscito ad abbassare il riferimento di 1'45"598 siglato nelle FP2, chiudendo la sessione al quarto posto (con il tempo di 1'45"730), seguito da Hannes Soomer, Manuel Gonzales e Isaac Vinales, che sale in quinta posizione nella combinata.

Completano la Top 10 della sessione Raffaele De Rosa, Phillip Oettl e l'ottimo Alex Bassani, che si è migliorato di oltre un secondo rispetto a ieri. L'1'46"578 di questa mattina, tuttavia, non è bastato all'italiano per scalzare Steven Odendaal dalla decima posizione della combinata, mantenuta dal sudafricano grazie al tempo di ieri pomeriggio.

Con delle premesse così, oggi ci sarà da divertirsi già dalla Superpole, che promette un acceso duello tra Cluzel e Locatelli.

SBK, Portimao: gli orari tv di Sky e TV8

La clasifica combinata


SBK Portimao, FP3: Razgatlioglu si conferma velocissimo