Monta il bicilindrico LC8 da 1301 cm³ ed è in grado di erogare 180 CV e 140 Nm. Parliamo della KTM 1290 Super Duke R, che oggi guadagna una R nel nome ma perde peso: 180 kg, che sono sinonimo di un rapporto peso-potenza di 1:1. Rispetto alla versione standard, la RR è 9 kg più Leggera e promette più agilità. Alla diminuzione complessiva del peso contribuiscono le nuove ruote, più leggere di 1,5 Kg, a tutto vantaggio della riduzione delle masse non sospese.

Sui cerchi forgiati in alluminio sono montati pneumatici Michelin Power Cup 2. Il reparto sospensioni è stato completamente aggiornato e vede ora elementi WP al top della gamma. Forcella a cartuccia chiusa WP Apex Pro 7548 completamente regolabile, abbinata a un ammortizzatore di sterzo regolabile WP Apex Pro 7117. Infine, l’ammortizzatore di serie è stato sostituito con un Apex Pro 7746, realizzato su misura per la nuova “bestia”.

Kawasaki: il Mugello si colora di verde con le Ninja ZX-10R (ed RR)

Carbonio


Nella costruzione della KTM 1290 Super Duke RR si è fatto largo uso della fibra di carbonio, utilizzata per ridurre il peso e dare maggiore carattere alla moto. Un esempio su tutti è il telaietto posteriore, molto simile al componente visto fino ad oggi solo sul prototipo presentato due anni fa a EICMA. La parte posteriore risulta quindi più leggera e
differente nel design rispetto alla R e ospita la sella monoposto. Nuove le luci di posizione posteriori a LED integrano le frecce e la luce del freno adattiva. La 1290 Super Duke RR trasferisce a terra la sua notevole coppia grazie a un nuovo comando dell’acceleratore Quick-Turn, caratterizzato da un angolo di apertura di 65 gradi (7 gradi in meno rispetto al comando presente sulla KTM 1290 Super Duke R) per offrire una migliore risposta dell’acceleratore e ridurre l’angolo di apertura del polso e di conseguenza l’abbassamento del gomito del pilota quando si spalanca il gas fino in fondo.

Sotto la pelle in carbonio della KTM 1290 Super Duke RR c’è il pacchetto elettronico di serie più completo mai visto
su una KTM. Alla modalità Track, è stata infatti abbinata l’inedita selezione Performance, che mette a disposizione
del pilota molte opzioni di personalizzazione, per regolare lo slittamento della ruota posteriore, la risposta dell’acce-
leratore, il launch control e la coppia del motore in fase di rilascio. L’esclusiva KTM 1290 SUPER DUKE RR è disponibile in soli 500 esemplari al prezzo di 25.690 Euro e sono già aperti i preordini.

Aprilia RSV4 2021: sogno Mondiale (?)