MXGP: le pagelle del Gran Premio di Sardegna

MXGP: le pagelle del Gran Premio di Sardegna

Dal malessere che ha privato Tim Gajser del podio per la prima volta in stagione, alla doppietta di Calvin Vlaanderen che si è aggiudicato il primo Gran Premio in carriera nella classe regina, l'ottavo round della MXGP 2022 è stato foriero di grandi sorprese

18 maggio

Calvin Vlaanderen: 9,5


Cominciamo subito dal voto: perché 9,5 e non 10? Eppure Calvin ha letteralmente dominato il weekend sardo, vincendo la qualifica e le due manche della domenica, oltretutto rimontando da dietro. Semplice, mancano un po’ di pezzi da 90, come Herlings e Febvre e oltretutto Gajser era afflitto da un malessere che lo ha privato per la prima volta quest’anno del podio. Ad ogni modo, dopo Maggiora e la vittoria nel campionato olandese, continua il momento magico di Vlaanderen che dice di fare della forza mentale la sua arma segreta. La sua doppietta, per la cronaca, è la prima dal 2010, quando Ken De Dycker vinse a Teutschenthal le due manche con la Yamaha del team Ricci. Sorprendente.

Festeggiamenti "australiani" per Vlaanderen che è di origini sudafricane

Jorge Prado: 8,5


Un secondo posto che vale una vittoria per il galiziano che non sperava nemmeno di correre a Riola, dopo il brutto infortunio alla spalla che lo aveva messo fuori gioco a maggiora. Jorge ha fatto tutto bene, ha resistito fin quando ha potuto in entrambe le manche e ha portato a casa punti preziosi in ottica campionato. Il prossimo appuntamento per lui è col Gran Premio di Spagna che si annuncia grazie alla sua presenza e a quella di Ruben Fernandez, l’evento più visitato della stagione. Sorpreso.

Il più sorpreso di tutti sul podio era proprio lui: Prado

Glenn Coldenhoff: 8


Finalmente torna il sorriso sul volto di Glenn. Dopo un avvio di stagione decisamente sottotono, l’olandese riesce a mettere in scena due belle manche, salendo per la prima volta sul podio della MXGP e risultando per la prima volta il migliore dei tre piloti Yamaha. Certo non deve essere facile avere a che fare con Seewer e Renaux ma questa volta il tracciato sabbioso gli ha dato una mano; ora bisogna dare continuità ai risultati. Bentornato.

Finalmente sorridente, Glenn Coldenhoff ha fatto il suo ritorno sul podio a Riola

Mattia Guadagnini: 7,5


Bravo Mat! Esordio in MXGP non facile per lui su quella che viene riconosciuta come la pista più impegnativa della stagione. Lui la conosce bene Riola e la doma a dovere, così come fa con la GasGas 450 che porta al traguardo con un ottimo ottavo posto di giornata e senza una piccola sbavatura in gara uno sarebbe arrivato anche qualcosa di più. Le premesse ci sono tutte e la strada sembra quella giusta per tornare a sorridere non solo per la simpatia ma anche per i risultati. Maturo.

Mattia alle prese coi cavalli della 450 da domare

1 di 2

Avanti
  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi