GP Italia, Suzuki tiene a bada i "bollenti spiriti": cerchio bianco per Rins

GP Italia, Suzuki tiene a bada i "bollenti spiriti": cerchio bianco per Rins

Al Mugello la GSX-RR di Alex offre una soluzione pensata per contenere le temperature della gomma anteriore

28 maggio

Malgrado già sappiano che l'avventura targata Suzuki in MotoGP si concluderà a fine stagione, vanno avanti prove e sviluppi da parte del team Ecstar ufficiale. Al Mugello hanno preannunciato che nei test di Barcellona arriveranno particolari inediti, tra cui una carenatura ridisegnata.

Sempre in Toscana, ecco una soluzione vista su altre moto: Ducati e Yamaha, per esempio, ma l'opzione sfoggiata dalla GSX-RR è ancora più evidente. Cerchio anteriore bianco sulla quattro cilindri di Alex Rins, come potete vedere in foto. Il catalano lo ha usato durante il terzo turno di prove libere.

Meno calore, pressione pneumatici sotto controllo

Come già fatto da Aruba Ducati in SBK e Yamaha Monster Energy in MotoGP: questione temperature e pressioni sono legate e sensibili, ecco perchè ogni dettaglio è pensato ad hoc. Nel caso della Suzuki - come spiegato dal team - l'obiettivo è calmare i "bollenti spiriti" del cerchio anteriore e della copertura.

Di conseguenza, come svelato più volte dai responsabili Pirelli in SBK e Michelin nella top class prototipale, ne giova la pressione di gonfiaggio dello pneumatico, rivelatasi più "fedele" nell'arco dell'esercizio da inizio a fine sessione. Mentre si attendono sensori unici per tutti, si lavora per gestire ogni dato alla perfezione.

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi